Sii in te e fuori di te simultaneamente.

 

 

 

 

 

 Il primo livello di attenzione consapevole è l’attenzione divisa che consiste nella scissione della propria attenzione (=divido l'attenzione) rispetto a due punti di osservazione. La percezione avviene dall'interno verso l'esterno. La pratica favorisce una bilocazione, sviluppando un osservatore interno, che osserva simultaneamente da due punti di coscienza (un punto interno e un punto esterno) ciò che accade nel quieora. Per praticare l’attenzione divisa si entra nella percezione di se stessi, partendo dal respiro, dal proprio asse centrale. Attraverso il respiro ci riconnettiamo a noi stessi, al nostro vero Sé.

 

Se vuoi ascoltare la puntata su Youtube clicca qui

 

I benefici di una pratica costante sono:
- profonda connessione a se stessi, alla vita stessa;
- maggiore presenza e consapevolezza del quieora;
- aumento del livello energetico grazie alla scissione dell'attenzione (riconoscimento delle proprie uscite di energia);
- miglioramento della propria percezione sottile e della capacità di osservazione;
- potenziamento della centratura e allineamento delle proprie componenti;
- autoconsapevolezza del proprio percorso di evoluzione.

 

 

Esercizio

 

Riporta l'attenzione all'interno attraverso il respiro. Parti dal tuo centro. Sii presente nel corpo, ascoltando il tuo respiro. Una volta fissata l'attenzione all'interno, inizia a percepire ciò che ti circonda. Percepisci i suoni, le luci, gli odori, tutto ciò che accade intorno a te. Contemporaneamente diventa presente in due punti indefiniti del dentro e del fuori. Sei in te, centrato in te, ma anche intorno a te simultaneamente.

NB: All'inizio riuscirai ad indirizzare l'attenzione o dentro o fuori, o si disperderà nella mente. Piano piano sforzandoti riuscirai a mantenere questa bilocazione (presenza in due punti indefiniti del dentro e del fuori simultaneamente). Questo esercizio va praticato per 21 giorni almeno una volta al giorno per osservare cambiamenti sostanziali nella presenza consapevole. Per migliorarne l'efficacia puoi farlo bendato potenziando la tua percezione, centrato su te stesso.

 

Musica di accompagnamento per l'esercizio

 

 

Continua il tuo percorso!

 

Torna all'introduzione sulle 4 Attenzioni