Celebriamo la scelta della libertà di ogni percorso e di profonda connessione alla vita stessa, condividendo, durante la Settimana del Cibo Semplice dal 21 al 28 giugno 2020, un cibo locale e stagionale, ricco di colori, un cibo che unisce, espandendo la gioia autentica della vita. Scegliamo di manifestare la consapevolezza di una scelta autentica, vissuta e condivisa momento per momento nella Gioia di Essere. 


Il Cambiamento Siamo Noi, qui e ora! 

I colori, le sfumature, i profumi del cibo descrivono la bellezza dei frutti di Madre Terra. La condivisione del cibo semplice è gioia condivisa per celebrare momento per momento. Ogni attimo è musica che risuona alla frequenza della vita nel profondo contatto con noi stessi.

Rinnoviamo di giorno in giorno la scelta di rispettare ogni esperienza individuale e di gruppo e di seguire con consapevolezza un'alimentazione semplice, in sintonia con la vita che ci nutre. Ogni essere umano ha la responsabilità individuale e collettiva degli effetti che il nostro modo di vivere genera sul pianeta Terra, in particolare della propria impronta (footprint). 


Che cos'è il footprint o impronta sul pianeta? 

È l'impronta individuale che definisce la quantità di risorse naturali consumate singolarmente, in termini di superfici di terreno e di acqua utilizzati, dei consumi energetici convertiti in emissioni di CO2 (anidride carbonica) equivalenti e degli scarti da smaltire.


Scelte consapevoli adottate dal singolo cambiano il modo di vivere sul pianeta dall'interno, portando una trasformazione che parte direttamente dal senso di reponsabilità individuale. È un processo in divenire che nasce dalla consapevolezza che scelte ed azioni, parsimoniose e attente alle proprie reali esigenze generano degli effetti positivi nella propria vita e nella realtà collettiva per portare a manifestazione un mondo di abbondanza e di cura nel presente e per le generazioni a venire.

OBIETTIVI DELL'EVENTO


L'evento nasce per condividere un cibo naturale, locale e stagionale, unire le sinergie locali e regionali. Potenziando l'azione individuale nell'unione collettiva si intende promuovere un cibo naturale ed economico, alla portata di tutti.

Durante la settimana del cibo semplice si prevede un'azione mirata su tre piani di realizzazione:
1. unione di sinergie della rete locale e regionale a partire dal produttore sino al consumatore, dalla produzione di cibo biologico (km 0) alla cucina semplice (ristoranti, cafè e gelaterie, altri punti di ristoro). In questo piano supporteremo coloro che sono già attivi nella direzione del cambiamento;
2. unione di sinergie e di intenti nella condivisione e nello sviluppo di progetti locali e regionali, libera iniziativa e creatività per vivere in armonia con la terra e i cicli naturali;
3. unione delle azioni umane per la responsabilità attraverso l'esplorazione degli orti sinergici, autoproduzione e la visita dei santuari degli animali per fare esperienza concreta di realtà di coesistenza pacifica con gli animali.

CHI PUÒ ADERIRE ALL'INIZIATIVA
scegliendo una o più delle seguenti opzioni:


- i produttori locali e regionali che promuove varietà antiche locali e stagionali, aiutando a diffondere sistemi di coltivazione, l'autoproduzione in sintonia con i cicli naturali e le motivazioni dietro alle scelte produttive;
- gli chefs, i cuochi di cucina naturale che propongono delle ricette con dei menu da diffondere gratuitamente, anche online sui social network. È una buona opportunità per farsi conoscere e per diffondere nuove idee in uno scambio positivo;
- gli artisti, i promotori di idee, di attività, di spettacoli, di metodi creativi realizzando un evento in cui sensibilizzare i partecipanti, coinvolgendoli attivamente nelle attività ricreative e/o formative oppure abbinando la condivisione di menu del cibo semplice o nel luogo di incontro o in un locale a scelta;
- i ristoranti, i caffè, i punti di ristoro, gli agriturismi, i B&B che propongono un'alimentazione semplice con dei menu promozionali per la Settimana del Cibo Semplice che siano alla portata delle tasche di tutti;
- le aziende che promuovono la diffusione di un cibo semplice e biologico con prodotti che diano possibilità di nutrimento anche a chi è soggetto a restrizioni alimentari o che appoggiano progetti green e di tutela degli animali;
- le associazione che realizzano una giornata o una serata con tematiche riguardanti il cibo, la consapevolezza e l'ascolto, anche in collaborazione con altre attività di ristorazione presenti sul proprio territorio;
- i santuari, i rifugi degli animali per sensibilizzare sulle possibilità di coesistenza pacifica con le altre creature viventi. Si possono proporre visite di gruppo o altre attività che supportano i santuari, organizzando anche pranzi o cene in loco. Un'ottima idea è coinvolgere i bambini, in modo che possano fare esperienza di tali realtà.

 

Per aderire all'iniziativa scrivici una mail a info@essereilcambiamento.it

Sii il Cambiamento che vuoi vedere nel mondo!