La parola è vibrazione.

 

 

 

 

 

La consapevolezza del potere della parola è parte del lavoro avanzato di creazione consapevole. Con le parole creiamo la nostra realtà, imprimendo nella materia fisica e nei campi energetici-vibrazionali individuali e collettivi le vibrazioni corrispondenti alle parole che scegliamo nelle esperienze della nostra vita. Le parole hanno una propria consistenza specifica, sono emanazioni del pensiero cosciente, in sostanza una parola è un pensiero pensato ad alta voce. La densità energetica si manifesta attraverso la propagazione del suono, in particolare attraverso la propria voce. Da una parola nasce e si sviluppa un universo intero. Ogni parola assume la sfumatura vibrazionale dell'apertura del cuore, coerentemente al livello di coscienza di chi la pronuncia.

 

In principio era il Verbo,
il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio. 
Egli era in principio presso Dio: 
tutto è stato fatto per mezzo di lui,
e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste.
In lui era la vita
e la vita era la luce degli uomini; 
la luce splende nelle tenebre,
ma le tenebre non l'hanno accolta. 
Venne un uomo mandato da Dio
e il suo nome era Giovanni. 
Egli venne come testimone
per rendere testimonianza alla luce,
perché tutti credessero per mezzo di lui. 
Egli non era la luce,
ma doveva render testimonianza alla luce. 
Veniva nel mondo
la luce vera,
quella che illumina ogni uomo.
 
Dal Vangelo secondo Giovanni
 

In questo passo viene spiegato come al principio di ogni cosa esistente nel cosmo Intero vi era il Verbo, c’era proprio la Parola. Ogni cosa proviene dalla parola, da una vibrazione.  Da questa vibrazione si è creato l'intero universo.

La parola diventa Dio, “il verbo era Dio”. La parola assume la connotazione energetica del creatore, sviluppando la creazione. “Tutto è stato fatto per mezzo di Lui” quindi attraverso l’uso della parola, di questo Verbo, è stato creato tutto, tutto ciò che esiste infatti “senza di Lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste”. In Lui era la vita e la vita era la luce degli uomini, la luce splende nelle tenebre ma le tenebre non l’hanno accolta”.

 

La Vita che è in te è la Parola.

Cerca la Vita dentro di te ed avrai il potere di usare la Parola.

 
 

Nelle parole risiede il potere di creazione: esse sono frequenze che permeano ogni cosa esistente. Dal centro del nostro cuore, nello spazio sacro e infinito, nasce la nostra creazione che si esprime attraverso un allineamento vibrazionale coerente a parole di alte vibrazioni.

Le parole permeano noi stessi, sin nelle profondità del nostro essere. Osservando le parole che pronunciamo, riusciamo a risalire ai nostri pensieri e alle nostre emozioni, sino a percepire la nostra emanazione energetica complessiva. Ogni volta che scegliamo parole di alta vibrazione come "amore", "gratitudine", "gioia" ci rendiamo canali di trasmissione di alte vibrazioni, che permeano tutto il nostro essere e creando più armonia ed equilibrio in noi stessi. Invece, usando parole di bassa vibrazione, cediamo energia del nostro campo e creiamo disordine e caos nella nostra vita. 

Lo scienziato giapponese Masaru Emoto hadimostrato la capacità dell'acqua di rispondere alla vibrazione, termine giapponese hado, di parole, suoni, immagini, pensieri ed emozioni a cui è sottoposta. Dopo aver sviluppato una tecnica di refrigerazione di campioni di acqua, il dott. Emoto ha diffuso i messaggi dell'acqua, la rappresentazione figurativa dei cristalli che si formano a seguito di alte vibrazioni; mentre non si forma il cristallo nel caso di basse vibrazioni. Nella figura seguente il cristallo che l'acqua forma quando è sottoposta alle parole "amore e gratitudine".

Rimanendo presenti e prestando attenzione alle parole che utilizziamo ogni giorno, creiamo in modo consapevole nuove realtà di luce, generate da vibrazioni coerenti ed elevate.

La creazione materiale parte da un livello più sottile, il nostro pensiero, che agisce istantaneamente a livello materiale, nel livello più denso, attraverso l'uso di parole, che poi diventano azioni vere e proprie. Le parole agiscono nel momento in cui sono pronunciate, poichè viene invocata quella determinata energia in quel dato momento. 

Esplora anche: